Impressioni di una PEDALA COI LUPI un po’ speciale


PEDALA COI LUPI 2014 cronaca di una corsa “contromano” Ore 21.30, la PEDALA COI LUPI è pronta per regalare emozioni a noi e a tutti gli amici partecipanti. Quest’anno c’è una novità, già sperimentata a Monza per la PEDALA NEL PARCO, sono gli ANGELI CUSTODI, una dozzina di guide che si illuminano per magia (e grazie a strisce di led made in china) e che si muovono all’interno del gruppo pronti a dispensare assistenza tecnica o spirituale (dopo tutto si tratta di angeli!). Prima della partenza il grande Andrea crea un’atmosfera di suspance con un crescendo di musica e di parole fino al momento in cui 5 angeli luminosi attraversano un cerchio infuocato e danno il via alla festa. Il serpentone di bikers si muove, prima piano, dietro i lupi e i loro conduttori, fino al cancello della Villa Greppi, poi sempre più veloce. Mescolati in testa al gruppo due ciclisti speciali, gli amici della Croce Rossa, pronti per ogni evenienza. (per fortuna il loro aiuto non è servito! Meno male). Quest’anno Roberto ha deciso di impostare un ritmo molto tranquillo, per permettere a tutti di godere i magici effetti luminosi e sonori preparati da Fabrizio e dall’onnipresente Gianluca lungo il percorso. Sono nel gruppo di testa quando decido di fermarmi ad una rotonda a Cortenuova, vicino alla nostra sede, dove la Protezione Civile non è riuscita a posizionare una persona per presidiare l’incrocio; distendo le braccia illuminate e mi trasformo in un supervigile. Lascio sfilare tutto il gruppo, e mi meraviglio di quanti siamo! Qualcuno mi saluta, altri si fermano per una foto ricordo. Dopo quasi venti minuti di passaggio ininterrotto di ciclisti il flusso si ferma, ma non vedo ancora Andrea e Giovanni, che stanno in coda al gruppo per chiudere la fila; decido di andare loro incontro. Dopo un centinaio di metri li vedo e mi dicono che stanno scortando due persone che hanno qualche difficoltà. Si tratta di una giovane mamma e della sua bimba che, probabilmente, non è molto allenata; decidiamo insieme di tornare direttamente all’arrivo prendendo una scorciatoia, perché la piccola Sofia è stanca. Quando però si accorge di essere scortata da un angelo speciale, tutto dedicato a lei, si riprende e, almeno per un po’, risale in bici e riprende a pedalare. L’entusiasmo dura fino alla prima salita, che viene affrontata a piedi. Dopo una trentina di minuti raggiungiamo il punto di partenza e di arrivo, la piccola (8 anni), che intanto è stata nominata cappuccetta rossa ad honorem, è tutta contenta di essere arrivata prima di tutti. Io riprendo il percorso, ormai il gruppo è troppo avanti e allora decido di portarmi verso la testa percorrendo l’itinerario al contrario (dopo sei edizioni da organizzatore e dopo aver provato il percorso almeno 8 volte nelle ultime due settimane, lo conosco a memoria). Non ho fatto i conti, però, con il personale della protezione civile e i volontari agli incroci i quali, vedendomi arrivare contromano, si meravigliano e mi chiedono cosa sia successo. Quattro risate e uno scambio di battute e io continuo la mia personale PEDALA COI LUPI CONTROMANO. Finalmente, dopo il nucleo di Torricella, dove, come ogni anno, ci aspetta il gruppo dei simpatizzanti guidati dall’amico Calvini (quest’anno addirittura con uno striscione con la scritta FORZA LUPI) incontro la testa del gruppo. Anche loro si meravigliano di vedermi spuntare contromano, poi Alessandro mi dice che gli effetti speciali, all’interno del bosco della Valletta, sono veramente stupendi. Secondo voi cosa avrei dovuto fare? Ovviamente girare la bici, riprendere il percorso a metà, a partire dal portico, e ripercorrere un tratto di strada per godere degli effetti! Detto, fatto! Quando transito dalle vasche infuocate (ormai quasi spente) mi chiedono se la scopa non è già passata? Certo, ma io sono ancora dietro. Altre risate e via. Sotto lo stallone mi reimmetto nel percorso, in corrispondenza di alcuni ragazzi che stanno animando un divertente effetto speciale (travestiti da fantasmi con lunghe braccia luminose), mi fermo qualche minuto perché Gianluca (ho già parlato della sua onnipresenza) mi chiede notizie di Andrea e di Giovanni in coda al gruppo. Un paio di ragazzi mi scambiano per l’albero di Natale e mi chiedono di prenotargli i doni per le prossime feste, uno vuole una PS4 mentre un altro si accontenta di un pony. Riparto e mi metto in coda ad un gruppo di ragazzi che arrancano con biciclette quasi d’antiquariato, con una illuminazione poco più che simbolica. Attraversiamo il bosco della Valletta e confermo quanto detto da Alessandro, gli effetti speciali sono veramente belli, è valsa la pena di allungare il mio percorso di quattro chilometri per godermi lo spettacolo. La stanchezza comincia a farsi sentire, raccolgo l’invito di un gruppetto che vorrebbe una scorciatoia per evitare gli ultimi chilometri, ma quando chiedo loro chi vuole rientrare prima, solo pochi raccolgono l’invito; questi pochi diventano uno solo quando si accorgono che due bambini poco più grandi delle loro bici continuano imperterriti lungo il percorso. Decido allora di proseguire anch’io insieme con l’unico che vorrebbe rientrare, siamo infatti vicini al Parchetto BimboBikePark che è stato attrezzato in modo bellissimo con effetti luminosi imperdibili. Subito all’uscita del parchetto imbocco la deviazione diretta verso l’arrivo con l’amico stanco (che mi confessa di essere anche caduto e dolorante) e raggiungiamo il parcheggio della Villa Greppi da dove siamo partiti, ormai due ore e mezzo fa. All’ingresso del parcheggio della Villa mi faccio odiare da una ragazza che vorrebbe imboccare subito la salita evitando il passaggio attraverso il parco, ma poi ci ripensa e mi dice che ne è valsa la pena! Anche quest’anno la mia PEDALA COI LUPI è finita, un po’ a singhiozzi, un po’ contromano, ma è stata pur sempre una bella esperienza. In mezzo ai tavoli, addormentata sulle gambe della mamma, rivedo la mia piccola amica Sofia, anche per lei sicuramente è stata una bella favola, ha visto i lupi dal vivo e forse li ha anche accarezzati! Grazie a tutti gli amici del Torrevilla che anche quest’anno sono riusciti a trasformare una serata in una favola! Ora si va al punto ristoro, con una bella abbuffata della pasta al pesto preparata da Nunzio, Tiziana e dal team, seguita da salamella, wurstel, torta, pane e nutella, una fetta di anguria e … e poi basta, almeno per stasera. Domani mattina (anzi stamattina, visto che la mezzanotte è passata da un pezzo) si riprende per smantellare tutto questo parco di divertimenti. Alla prossima PEDALA COI LUPI. Donato


5 commenti

  • paola
    14 Luglio 2014 a 12:19

    Già … la favola di PEDALA COI LUPI affascina e cattura!!! bello vedere tanti appassionati, vecchi e nuovi fan della Pedala che, nonostante il maltempo che quest’anno sembra non abbandonarci, abbiano inforcato le loro MTB per vivere la magia della notte da lupi!

    Avanti così e ….. FORZA PEDALA COI LUPIIIIIIII

  • Angelmeda
    14 Luglio 2014 a 14:49

    Grande come sempre il Tuo racconto Donato!!!
    Anke x quest’anno si arkivia l’ennesima edizione della Pedala coi Lupi.
    L’ennesimo successo del Torrevilla MTB, arkitettato da quella mente stravagante e bakata (x nn dire 1 parolaccia) del president PIRO FABRIZIO e EGREGIAMENTE messa in opera da tt noi, soci e volontari ke si sn prodigati mettendo a disposizione ore e ore di lavoro nell’assemblaggio e nella buona riuscita di questa manifestazione.
    Tornando a casa la notte di sabato, stanco morto, parlando con 1 dei responsabili del GRUPPO BAR mi sn detto: “ma ki ce lo fa fare tt questo?”
    Logicamente è solo PASSIONE sia x la MTB ke x il Gruppo ke si è creato attorno alla unica e ufficiale “PEDALA COI LUPI” di Monticello Brianza.

    • ROB
      14 Luglio 2014 a 15:06

      Ma cme czzo scrvi Anglo???!!!
      sto scherzando dai, non prendertela!!! Rob…..

  • ROB
    14 Luglio 2014 a 15:17

    E bravi tutti, dai………..siamo stati GRANDI, anche questa volta…….un applauso a tutti i volontari che hanno messo tempo passione (e mezzi!!!) per la buona riuscita dell’evento.
    un grandissimo ringraziamento anche a tutti i partecipanti della Pedala ma anche del TeatroByBike……..e’ grazie anche a loro che siamo spronati a fare sempre del nostro meglio.
    …….alla prossima e buone pedalate a tutti!!! Rob.

  • LORENZO
    14 Luglio 2014 a 23:45

    Grande Donato!! e grandi tutti e tutte! la nostra terza pedala coi lupi, bella bella bella!! siamo una grande famiglia e questa cosa è moolto molto buona!! complimentissimi a tutti per l’impegno e la passione il nostro super collante! Auuuuuuuuuuuuuuuu


Lascia un commento