IL PARCO DELLA SPINA VERDE


13 aprile 2014 IL PARCO DELLA SPINA VERDE.

L’escursione di oggi ci riporta nel Parco della Spina Verde, che costituisce una spalla montuosa a nordest di Como, già visitato nel 2011. Oggi la guida Pietro viene affiancato da Mauro e da Alberto.
Il tempo non sembra bellissimo ma siamo fiduciosi, quindi una quarantina di maglie bianco, nero e arancio con il logo KTM PROTEK TORREVILLA si ritrova nel parcheggio del giornale “La Provincia” di Como per un’altra giornata di sport e di amicizia.

Subito si sale al Castello del Baradello, un balcone straordinario sopra Como, da cui si domina la città, il lago e i monti del Parco San Primo.
Una sosta per le foto e si scende in picchiata sopra San Fermo della Battaglia.
I soliti esperti di storia parlano di una battaglia di Garibaldi, io per curiosità sono andato su Wikipedia e ho scoperto che, in effetti, il 17 marzo 1859, Garibaldi e i Cacciatori delle Alpi hanno sconfitto una brigata austriaca.
Visto che a me la storia delle battaglie piace poco, vi risparmio i dettagli e vi invito, se volete, a curiosare su Wikipedia.
A noi ciclisti interessa sapere che la salita di San Fermo deve la sua fama al fatto che è percorsa spesso dal Giro di Lombardia, i corridori professionisti credo se la bevano in un sorso, noi ci abbiamo sudato parecchio.

Su e giù, in mezzo a boschi ben curati, ricordo che siamo vicini alla Svizzera, con scorci panoramici sopra Como, la pianura padana e il Canton Ticino, senza tregua, con grinta e allegria.
Tre ore passano veloci, siamo ad un bivio, un gruppo di discesisti punta sopra Chiasso, mentre noi rientriamo da Cavallasca verso San Fermo.
Ora esce anche il sole e comincia a fare più caldo. Poco dopo le 12 arriviamo al parcheggio, in tempo per la solita festa con panini col salame e nutella e bibite varie, poco più tardi arrivano anche gli altri.

I miei figli dicono, con una vena di malignità, che il vero scopo delle escursioni del Torrevilla e il terzo tempo, ma io sono contento di pedalare, conoscere nuovi itinerari, con gente simpatica e allegra.

Voi che ne pensate?

Alla prossima.
Donato.


3 commenti

  • Mauro
    14 Aprile 2014 a 09:30

    Escursione molto divertente sia per il percorso che, sopratutto, l’ottima e numerosa compagnia. Grazie a tutti

  • Dario
    14 Aprile 2014 a 13:33

    Bello, bello, bello tanti gragini e gradoni e ripidoni nessun intoppo tutto liscio a parte qualche foratura. Nuovi stimoli… imparare a percorrere i tornanti a gomito alzando la ruota posteriore !! qualche Happy Bike con prove pratiche o qualche ritrovo con maestro ? !! ?
    c’è sempre da imparare !
    Alla prossima e grazie per la compagnia !!

    Dario

  • PIERO
    14 Aprile 2014 a 21:36

    SINTETICO. BELLISSIMO.


Lascia un commento