Spina Verde - Pin Umbrela

Molti comaschi anziani e di mezza età già lo conoscono o perché avvezzi a scorribande nel verde cittadino, magari effettuate con la mitica lambretta, o perché trascinati lì dai volontari degli oratori, delle colonie e dei centri estivi. I giovani di oggi forse non ne hanno nemmeno sentito parlare, a parte qualche appassionato di mountain bike. Eppure è un piccolo emblema della cultura comasca: il Pin Umbrela.


 Il vecchio pino, che faceva ombra, è stato recentemente sostituito con uno nuovo, giovane ma promettente, e la finestra panoramica su Como e il suo lago è stata onorata da una bella struttura in legno comprendente balcone e due panchine. In una giornata limpida l’animo si può rinfrescare "d’immenso" tra le acque profonde del lago che risplende in tutta la sua bellezza fino a quando si piega a sinistra dietro il promontorio di Torriggia. A destra lo stadio e la mappa tridimensionale della città di Como sfumano via via all’orizzonte verso i territori dell’erbese e a sinistra Monte Olimpino, Sagnino, Tavernola e le frazioni alte di Cernobbio e della val di Muggio. Siamo proprio sopra la "panoramica"


 

Il percorso

 


Perccorso decisamene enduro con salita di traferimento e due discese, una per ogni risalita, dal tratto tipicamente enduro/dh.


Percorsi preparati, stile bike park con appoggi, salti e drop.


Buona palestra per affinare la tecnica.

Lunghezza Km. 20
Dislivello in salita m. 811
Punto di partenza

Al parcheggio del cimitero di S. Fermo della Battaglia, incrocio tra via S. Maria Nullate e via 11 Settembre 2001

Accesso al punto di partenza
Stazione ferroviaria più vicina

Como S. Giovanni oppure Grandate - Breccia

Orario di ritrovo
Orario di partenza

Ritrovo dalle 8.00.
Partenza alle 8.30.

Orario di rientro (prevista)

Rientro alle auto verso le ore 12.00 circa.

Traccia GPS
Note

Protezioni obbigatorie e consigliato il casco integrale.